Vertice sul clima Africa

Il primo vertice sul clima in Africa: un’opportunità di crescita sostenibile

Il vertice sul clima segna un passo cruciale verso un futuro sostenibile, unendo investimenti e decarbonizzazione in un continente ricco di potenziale.

Vertice sul clima: i temi

Nairobi, la capitale del Kenya, è stata teatro del primo Africa Climate Summit, un evento che mira a incrementare le emissioni di crediti di carbonio africani di ben 19 volte entro il 2030. La crescita del mercato dei crediti di carbonio, in un contesto dove la decarbonizzazione si rivela essenziale, sta attirando l’attenzione globale.

L’Allarme dell’UNICEF e le Risorse Africane

Alfredo Carmine Cestari, presidente di ItalAfrica e del Gruppo omonimo, ha enfatizzato la necessità di tagliare le emissioni globali del 43% rispetto ai livelli del 2019 entro il prossimo decennio. Secondo un recente rapporto dell’UNICEF, la vasta maggioranza dei bambini africani, ben il 98%, è a rischio a causa degli effetti dei cambiamenti climatici. Ma l’Africa ha una risorsa inesplorata: una ricchezza di energia rinnovabile e solare.

Opportunità e Innovazione Aziendale

Il summit africano non è stato solo simbolico. La scelta del continente come ospite sottolinea le sfide che affronta, come il fatto che 600 milioni di suoi abitanti vivono senza elettricità, ma anche le immense opportunità che offre. Cestari evidenzia che le aziende devono adeguare i loro modelli di business alle esigenze climatiche, in sintonia con gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per il 2030.

Progetti e Potenziale in Congo

ItalAfrica, attraverso il suo progetto “Sinergie per lo sviluppo”, mira a sostenere l’Africa attraverso interventi mirati, sia per rispondere alla crisi migratoria sia per promuovere opportunità di investimento sostenibile. Un esempio lampante del potenziale dell’Africa è la Repubblica Democratica del Congo. Grazie alle sue vastissime risorse naturali, il paese ha un’opportunità d’oro per diventare un grande produttore di crediti di carbonio, delineando così il futuro economico dell’intero continente.

Fonte dell’articolo: www.radiolaser.it